BYE BYE VECCHIAIA: 9 SENIOR SU 10 SONO IN SALUTE E  OLTRE 7 SU 10 SONO ENTUSIASTI DELLA PROPRIA VITA

Dimentichiamoci gli anziani di una volta, quelli che passavano le ore giocare a carte al bar o a lamentarsi per gli acciacchi della “vecchiaia”.

I senior di oggi hanno ribaltato i tradizionali stereotipi della terza età. A dimostrarlo è l’indagine internazionale “Generazione 55 special”, promossa da Amplifon e condotta da Ipsos sugli over 55 di Italia, Australia, Francia, Germania e Stati Uniti. Nel nostro Paese, i senior possono contare su una salute praticamente di ferro: 9 su 10 affermano di  di essere in condizioni buone o soddisfacenti. Il 91% fa controlli regolari e un terzo dei senior nostrani (33%) fa spesso esercizio fisico, battendo così i coetanei statunitensi (24%) e australiani (30%), ma perdendo la sfida contro tedeschi (40%) e francesi (39%). I nostri senior sono quasi “maniaci” dell’alimentazione: il 12% controlla tutto quello che mangia, in Germania solo il 5% fa altrettanto.

Spente le 55 candeline, non si affievolisce nemmeno la voglia di socialità con gli incontri con amici e parenti che rimangono frequenti. Nel nostro Paese, infatti, quasi 8 su 10 frequentano regolarmente i propri familari (solo 6 su 10 negli Stati Uniti) e oltre 4 su 10 vedono gli amici almeno una volta alla settimana (meno di 3 su 10 in Francia). La nuova generazione di senior italiani si contraddistingue poi per un animo culturale: il 28% va al cinema almeno una volta al mese (il 16% negli altri Paesi), il 23% visita musei (vs l’11%) e il 13% va a teatro (vs 6%).

I senior italiani conservano la propria autonomia fino ad 80 anni: quasi la metà degli italiani nella fascia d’età tra 75 e 84 anni è infatti indipendente (48%) e non ha bisogno di aiuto per gestire la casa (48%), le finanze (59%) e la salute (53%). Con l’età non si spengono nemmeno creatività ed entusiasmo con il 70% degli italiani  chedichiaradi cercare sempre nuove idee (vs una media del 66%) e il 73% è entusiasta di ciò che fa (vs il 70%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *