MILANO VISTA……… DA MARINA BONATO (tre)

NEI MIEI GIRI SONO GIUNTA ALL’ALTEZZA DEL PALAZZO LOMBARDIA  IN VIA POLA VEDENDOLA ED OSSERVANDOLA MI E’ VENUTO L’IMPULSO DI DEFINIRLA AGORA’ PERCHE’ NELL’AGORA’ SI RIUNIVA IL POPOLO  .
                                               AGORA’ DI MILANO
 SIAMO NEI PRESSI DELLA STAZIONE CENTRALE.
NEI PRESSI DELLA STAZIONE CENTRALE VI SONO DUE PALAZZI DELLA REGIONE . IO STO PARLANDO DELL’AGORA’ DI PALAZZO LOMBARDIA IN VIA POLA A MILANO.
QUESTO PALAZZO LOMBARDIA HA SOSTITUITO IL POLMONE VERDE DI UN VIVAISTA.
ALL’EPOCA SI DICEVA CHE IL COMUNE AVREBBE FATTO DI QUALCOSA CHE ERA PRIVATO QUALCOSA DI BELLO PER LA COLLETTIVITA’ E DI CUI TUTTI NE AVREBBERO GIOVATO.
E’ DA POCO CHE IL PALAZZO LOMBARDIA E’ APERTO AL PUBBLICO.
VENGONO FATTE ALCUNE MANIFESTAZIONI : ARRAMPICATA E CALATA PALAZZO LOMBARDIA (DICEMBRE 2016-DICEMBRE 2017) APRE GRATIS IL PALAZZO LOMBARDIA E CI SARANNO LEGO GRATIS PER I BAMBINI (dicembre 2018)
CI SONO POI ALTRE MANIFESTAZIONI (SALONE DELLO STUDENTE IL 20.03.2019)
SOPRA VIVONO I POLITICI E SOTTO  IL MERCATINO DI NATALE, BAR, UN SUPERMERCATO E POI VI SONO I GIARDINI DELL’AGORA’.
NELL’AGORA’ ,DURANTE LA GIORNATA, SCORRE LA VITA DI CHI LAVORA, DI CHI SCENDE A COMPRARE DA MANGIARE E A BERSI IL CAFFE’ . LE PANCHINE SONO IN LEGNO (SEMBRAVANO FINTO LEGNO) MA NON SONO PENSATE PER STARE SEDUTI A LUNGO. IL TEMPO NECESSARIO PER CONSULTARE UNA PIANTINA (AH DAVANTI A PALZZO LOMBARDIA C’E’ UN TOTEM CON INDICATO DOVE SIETE . IL CARTELLO CHE INDICA VIA POLA NON C’E’, AM C’E’ IL TOTEM,)
DAVANTI ALL’AGORA’ SCORRE LA VITA DI CHI TORNA A CASA DA UN VIAGGIO, DI CHI ARRIVA A MILANO PER CERCARE UN LAVORO.
SCORRONO LE AUTO E LA STAZIONE CENTRALE E’ LI’ VICINA.
POI CI SONO I GIARDINETTI DAVANTI ALL’AGORA’ E LUNGO TUTTO IL PALAZZO DELLA REGIONE LOMBARDIA
TI MANDO LE FOTO DELL’AGORA’ E DEI GIARDINI DELL’AGORA’
                                            GIARDINI  DAVANTI AGORA’
I GIARDINI DELL’AGORA’ COME VEDI SONO ORDINATI, LA TERRA E’ DI RIPORTO E LE PIANTE SEMBRANO ATTACCATE LI’ . HANNO POCO SUOLO PER LORO, MA DANNO COMUNQUE DEL MEGLIO E FIORISCONO.
LA VEDI LA PIANTA CHE FIORISCE LO STESSO ANCHE IN POCO TERRENO? SI SFORZA DI DARE DEL SUO MEGLIO. DEVE DIVIDERE LA POCA TERRA CHE HA CON ALTRE PIANTE. UN GIORNO DIVENTERANNO GRANDI E CHE NE SARA’ DI LORO?
SOPRA A QUELLE PIANTE DOMINA IL PALAZZO LOMBARDIA E SOTTO VI E’ L’AGORA’
MI VIENE IN MENTE L’OLIMPO E SOTTO LA VITA TERRENA CHE SCORRE.
SOPRA I POLITICI E SOTTO DI TANTO IN TANTO QUALCHE MANIFESTAZIONE CHE VEDE IL POPOLO RIUNITO.
VEDI LA NATURA IN QUEI GIARDINETTI E’ FALSATA C’E’ UN MASSO LI’. CHE SIGNIFICATO HA?
POI MI GIRO VERSO VLE RESTELLI DANDO LE SPALLE ALLA REGIONELOMBARDIA ED ECCO CHE COMPAIONO I GIARDINETTI DI V.LE RESTELLI DA VIA POLA VERSO V.LE NAZARIO SAURO E DA NAZARIO SAURO VERSO PIAZZA CARBONARI.
                                            GIARDINETTI V.LE RESTELLI
SUBITO DOPO AVER ATTRAVERSATO AL SEMAFORO VI E’ UN GIARDINETTO PER CANI. NELLA FOTO VEDI DUE CANI CHE GIOCANO FELICI, MA ANCHE IL RESTO DEL GIARDINETTO E’ BELLO. GUARDA LE FOTO. LI’ VICINO ALLA CHIESA DELLE ABBADESSE (E’ UN MONUMENTO NAZIONALE) AVEVANO TRAPIANTATO ALCUNE PIANTE DEL VIVAISTA. E LI’ LE PIANTE SI SONO TROVATE BENE (GUARDA LE FOTO)
POI LA MENTE TORNA ALLE PIANTE DI V.LE RESTELLI DAVANTI ALL’AGORA’ CHE DIFFERENZA!
DOVE C’E’ LA TERRA E DOVE C’E’ LA TERRA DI RIPORTO.
DOVE C’E’ LA NATURA CHE FA COMODO ALL’UOMO ED E’ UNA BELLA SCENOGRAFIA E DOVE LA NATURA E’ RISPETTATA (GIARDINI DI  PIAZZA CARBONARI, DI VLE RESTELLI  DA V.LE NAZARIO SAURO A VIA POLA) E NON E’ UNA SCENOGRAFIA,MA VITA.
LI’ CI SONO I FUNGHI, CI SONO I FIORI (MARGHERITINE), C’E’ IL TARASSACO, I CANI CHE GIOCANO. LI’ LA NATURA E’ COME DIO L’HA CREATA.
TI VOLTI ED ECCO CHE VEDI  IL PALAZZO DELLA REGIONE CHE SVETTA E DOMINA LA CITTA’ E VEDI LA NATURA SECONDO L’UOMO .
TI MANDO LE FOTO DEI GIARDINETTI DI V,LE RESTELLI E DI PIAZZA CARBONARI CON IL PRATO FIORITO E CON LE PANCHINE.
                                           GIARDINETTI VIA DE CASTILLA
IERI INVECE NELLE MIE PEREGRINAZIONI HO PERCORSO V,LE RESTELLI NELLA DIREZIONE DI LARGO DE BENEDETTI E VIA DE CASTILLA. LI’ IN VIA DE CASTILLA VI E’ UN ALTRO GIARDINETTO (TI MANDO LE FOTO). IL GIARDINETTO LI’ E’ RECINTATO COME RECINTATO E’ IL GIARDINETTO PER CANI.
TORNANDO DA VIA DE CASTILLA PORTANDOTI SULLA MELCHIORRE GIOIA E SCENDENDO FINO ALL’INCROCIO CON VIA ALAGAROTTI  ECCO L’ALTRO SCORCIO DEL GIARDINETTO DAVANTI ALLE POSTE. QUESTO GIARDINETTO E’ UN RIMASUGLIO DEL VIVAIO. E’ LIBERO E VI E’ IL TOPO. IL TOPO LI’ CORRE FELICE……PERCHE’ CORRE FELICE IL TOPO?
PERCHE’ TROVA DA MANGIARE MI PARE CHIARO E PERCHE’ C’E’ TUTTO QUELLO CHE PUO’ DESIDERARE (UN BEL GIARDINETTO DOVE NASCONDERSI E LI’ POCO DISTANTE C’E’ DA MANGIARE CIO’ CHE VIENE BUTTATO. E’ PER QUESTO CHE E’ ARRIVATO IL TOPO!)
                    ORA IL TERZO ITINERARIO E’ TERMINATO, MA QUELLO CHE E’ CERTO E’ CHE QUESTE PASSEGGIATE ALLA SCOPERTA DI CIO’ CHE E’ STATO FATTO MI RIEMPONO DI TRISTEZZA PERCHE’ MI PARE CHIARO CHE LA CITTA’ MODERNA ,QUELLA CHE CREA FALSI IDOLI, SI STA LENTAMENTE ALLUNGANDO (STAZIONE CENTRALE DUE PALAZZI DEL POTERE CHE DOMINANO LA VITA DELLE PERSONE NORMALI. QUANTO DENARO PER I PALAZZI DEL POTERE……CERTO VI SONO I GIARDINETTI……MA NON SONO A MISURA D’UOMO…)
DA UNA  PARTE DUNQUE VI SONO  LE CASE ,CHE NON SONO GRATTACIELI,CON GIARDINETTI DOVE CI SI PUO’ SEDERE A SCAMBIARE QUATTRO CHIACCHIERE, A LEGGERE IL GIORNALE , DOVE SI PORTA IL CANE (IL GIARDINETTO PER CANI UNA VOLTA ERA UN ELIPORTO) E IL GIARDINETTO VICINO ALLE ABBADESSE RIQUALIFICATO (PRIMA VI ERA UNA STRUTTURA CHE POI E’ STATA ABBATTUTA) E POI……
                                        ANDANDO VERSO IL CENTRO
IL NUOVO CHE AVANZA... CI SONO I GIARDINETTI DI VLE RESTELLI DAVANTI ALLA REGIONE CHE SONO ORDINATI COME PIACE ALL’UOMO
POI
C’E’ CORSO BUENOS AIRES – VIA DELLO SHOPPING- CON GENTE INDAFFARATA E DI CORSA
E DIETRO C.SO BUENOS AIRES, NASCOSTA,  (LA DEVI CERCARE) LA CASA MUSEO BOSCHI (LA CULTURA REGALATA ALLA CITTADINANZA DA CHI SI ERA IN VITA CIRCONDATO DI OPERE D’ARTE E MORENDO AVEVA VOLUTO CHE TUTTI POTESSERO, SENZA PAGARE UN BIGLIETTO, MA SE VOLEVANO LASCIANDO UN’OFFERTA, VEDERE DA VICINO QUELLE OPERE DI CUI AVEVANO SENTITO PARLARE O DI CUI AVEVANO STUDIATO.)
IL MONDO CAPOVOLTO: CORSO BUENOS AIRES – LA VIA DELLO SHOPPING- TUTTI LA CONOSCONO E LA CERCANO
CASA BOSCHI (CULTURA ED ARTE) NASCOSTA COME SE CI SI DOVESSE VERGOGNARE DELL’ARTE E DELLA CULTURA.
TUTTI SANNO DI CORSO BUENOS AIRES, MA CHI SA DI CASA BOSCHI? PERCHE’ NON VI E’ NEPPURE UN CARTELLO DI QUELLI CHE INDICANO IL PERCORSO…….E’ COSA PER POCHI…..INVECE DAVANTI ALL’AGORA C’E’ UN TOTEM DOVE E’ SEGNATO VOI SIETE QUI. NON PER CASA MUSEO BOSCHI. NESSUNA INDICAZIONE.
ECCO PERCHE’ NEI MIEI ITINERARI CERCO DI METTERE IL NASCOSTO VICINO A CIO’ CHE ESCE IN MODO ECLATANTE
IL NUOVO CHE AVANZA ….  (PANORAMA DAL CAVALCAVIA BUSSA) CON I DUE GRATTACIELI DEL POTERE FINANZIARIO CHE SVETTANO SOPRA AD UNA CITTA’ INDAFFARATA, MA DOVE UNA PIANTA RICORDA CHE ALTRE SONO LE COSE IMPORTANTI, MA TUTTI SONO TROPPO INDAFFARATI PER FARVI CASO.
                                     ECCO VEDI QUI QUELLO CHE MI PARE ESCA E’ CHE SI SONO VOLUTI RIQUALIFICARE DEI QUARTIERI INTERI PERCHE’ C’ERANO LE GIORNATE DI SMOG INTENSO E DUNQUE VI ERA BISOGNO DI UN’ARIA PIU’ PULITA ED ECCO ALLORA CHE SI E’ COPIATO DA CIO’ CHE SUCCEDEVA ALL’ESTERO DOVE QUESTI PROBLEMI ERANO STATI GIA’ AFFRONTATI, MA COME SONO STATI RISOLTI?
                                                           SOGNI AD OCCHI APERTI
PASSAVO E VEDEVO LE PALIZZATE E CHE LAVORAVANO PER NOI E SOGNAVO ………..COSA?
CASE BASSE CON UN GIARDINETTO SUL DAVANTI. IN QUELLE CASE BASSE C’ERANO GLI UFFICI E LA GENTE ENTRAVA NELL’UFFICIO DOPO CHE ERANO STATI CHIAMATI I NUMERI, NEL FRATTEMPO ASPETTAVA FUORI IN GIARDINO DOVE D’ESTATE VI ERANO OMBRELLONI E LA GENTE STAVA LI’ SOTTO ALL’OMBRELLONE LEGGENDO IL GIORNALE O TELEFONANDO (TAVOLINI E SEDIE COMODE PER PERSONE ANZIANE) TAVOLINI CON POSSIBILITA’ DI AVVICINARE LA SEDIA A ROTELLE PER I DISABILI (LA REGIONE LOMBARDIA MANDA UNA TESSERA CORTESIA PER GLI ANZIANI) E POI
SOGNAVO CHE NON VI FOSSERO CODE PERCHE’ OGNI ANNO TI ARRIVAVA A CASA PER LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI L’INVITO CON NUMERO E ORARIO FISSATO. TU TI PRESENTI E TI SIEDI NELLA POLTRONCINA A TE RISERVATA….
SOGNAVO….SOGNAVO…..
ZONE A TRAFFICO LIMITATO E PISTE CICLABILI PER CHI VOLESSE ANDARE ALL’INPS O ALL’ENTE TURISMO IN BICICLETTA INVECE CHE CON L’AUTO.
DI PISTE CICLABILI VE N’ERANO, MA NE AVREBBERO FATTE ALTRE PER COLLEGARE TUTTA LA CITTA
SOGNAVO…… E DUNQUE PENSAVO CHE CI SAREBBERO STATE QUESTE CASETTE CON GIARDINETTI.
 
                                           POI HANNO TOLTO LE PALIZZATE 
ED ORA STO SCOPRENDO LA  REALTA’
VIA POLA IL TRAFFICO C’E’ SEMPRE……CI SONO PISTE CICLABILI, MA DOVE VI ERA UN POLMONE VERDE (DEL VIVAISTA) ORA VI E’ UN ENORME PALAZZO (UN MONUMENTO AL POTERE POLITICO) CON L’AGORA’ PER IL POPOLO
E LE PIANTE CHE SONO IN EQUILIBRIO SU UNA FINTA MONTAGNETTA DI TERRA RIPORTATA E……SARO’ NOSTALGICA, MA IO PREFERISCO IL VERDE QUELLO DI PIAZZA CARBONARI, DI VIA PEPE E NON QUESTO.
                    MA LA NATURA NON S’ARRENDE ED E’ LI’ CON I SUOI FIORI A RICORDARCI CHE ALTRE SONO LE COSE IMPORTANTI DELLA VITA E CHE LA VITA NON E’ SOLO LAVORO, POTERE E DENARO. C’E’ ANCHE ALTRO.
                      TI RACCONTERO’ UN’ALTRA VOLTA DI ALTRE MIE PEREGRINAZIONI PERCHE’ E’ DA POCO CHE HANNO TOLTO LE PALIZZATE ED IO CURIOSA VO ALLA SCOPERTA DI QUESTA MILANO NUOVA .
CIAO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *