IRLANDA: IL BURREN TRA I BEST IN TRAVEL 2021 DI LONELY PLANET

Legato al “Burren and Cliffs of Moher Geopark”, entra nella top 10 della nuova categoria Best Community Tourism Project

 

 

 

L’Irlanda ancora una volta si mette in evidenza ai Best In Travel di Lonely Planet: nella scorsa edizione Galway era stata inserita tra le 10 migliori città del 2020 e quest’anno il progetto “Burren Ecotourism Network” figura tra i 10 vincitori della categoria Best Community Tourism Project, legata alla nuova impostazione della guida.

L’attesissima guida, punto di riferimento di milioni di viaggiatori in tutto il mondo, ha premiato il valore dell’iniziativa e il prestigioso riconoscimento è una grandissima soddisfazione per le oltre 70 realtà locali accomunate dall’obiettivo di far diventare lo spettacolare “Burren and Cliffs of Moher Geopark” uno dei migliori esempi mondiali di turismo sostenibile.

Il nuovo taglio della pubblicazione è stato pensato in relazione ai cambiamenti che sta vivendo il panorama turistico globale e l’elenco Best in Travel 2021 ha selezionato, in tutto il mondo, 30 progetti dalla forte valenza ispirazionale, raggruppati unicamente in 3 categorie: Community (Comunità), Sustainability (Sostenibilità) e Diversity (Diversità). Elemento caratterizzante è la dimensione di “viaggio rigenerativo” che mette in luce pratiche sostenibili pionieristiche, iniziative che rivitalizzano le comunità locali e i loro territori, ma anche persone capaci di immaginare un approccio più inclusivo al turismo.

Il Burren, parte della contea di Clare, lungo la celeberrima Wild Atlantic Way irlandese, è una delle più vaste aree calcaree d’Europa ed è rinomato a livello internazionale per il suo paesaggio lunare e la preziosa unicità della flora. La straordinaria topografia della regione ha letteralmente reso questo luogo un mondo a parte che permette di vivere esperienze indimenticabili.

Elemento determinante per il favore degli esperti del Best in Travel è stata l’identità fortemente comunitaria del Burren Ecotourism Network, che dimostra come turismo popolare e sostenibilità possano trovare felici forme di convivenza.

“Quest’area ospita alcuni dei paesaggi più spettacolari d’Europa e un paio di attrazioni da blockbuster. I responsabili della promozione della Contea di Clare si sono resi conto, però, che limitarsi a parlare di turismo responsabile e di sostenibilità non avrebbe fatto la differenza. E così nel 2011 è stato creato il Burren Ecotourism Network, che oggi comprende oltre 70 imprese locali, impegnate fattivamente a promuovere la regione attraverso forme di turismo responsabile e sostenibile”.

“La materia prima è naturalmente già lì: il lunare scenario carsico del Burren è, infatti, un “paese delle meraviglie” di 35.000 ettari ricoperti di pietra calcarea, ricamata da uno straordinario mix di piante mediterranee e artico-alpine, che conta tre quarti delle specie di fiori selvatici irlandesi e non meno di 23 specie di bellissime orchidee. A sud-ovest si trovano le magnifiche scogliere di Moher, alte 215 metri, con la loro impressionante stratificazione di arenarie scura, scisto e stiltite, punto panoramico pressoché imprescindibile di ogni viaggio in Irlanda “, hanno commentato gli autori della Lonely Planet.

La cura di questo speciale valore ambientale e la convivenza con la natura sono il cuore del Burren Ecotourism Network: tutte le imprese del network aderiscono, infatti, al Burren and Cliffs of Moher Geopark ‘Code of Sustainable Practice’, una piattaforma online che misura la produzione di rifiuti, il consumo di acqua e l’uso di energia e incoraggia, al tempo stesso, ogni realtà a ridurli. Vale la pena, inoltre, sottolineare che questo codice di condotta è l’unico nel suo genere in tutta l’isola Irlanda.

Grazie ai risultati tangibili nell’ambito della sostenibilità turistica legati all’efficacia del network, tre destinazioni della contea di Clare – Loop Head, il Burren Food Trail e il sito monastico di Scattery Island – hanno ottenuto lo status di European Destination of Excellence, risultato davvero notevole per un’unica contea irlandese.

Vera e propria calamita per escursionisti, geologi, botanici, creativi, buongustai, archeologi e per chiunque sia alla ricerca di un autentico incontro con l’Irlanda, il “Burren and Cliffs of Moher Geopark” non vede l’ora di far vivere meravigliose esperienze di vacanza sostenibile, quando sarà possibile viaggiare nuovamente in modo sicuro.

In relazione al riconoscimento di Lonely Planet, è stato creato anche un nuovo video per celebrare il successo dell’area chiave del progetto (https://www.youtube.com/watch?v=zsJ7S7ED65U&feature=youtu.be). Protagoniste, le possibilità di godersi tutta la bellezza della costa occidentale dell’Irlanda con il minimo impatto ambientale: regalandosi una fuga vicino al mare, andando alla scoperta della ricchezza della cultura o vivendo una tranquilla avventura in famiglia.

www.irlanda.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *