NOTTE DI TERRORE A JESOLO: LETTERA APERTA AL PRESIDENTE MATTARELA

ILLUSTRE PRESIDENTE, LA PREGO,

 

 

 

VISTO CHE NON POSSIAMO CACCIARE VIA IL GIOVANE GRAVEMENTE INDIZIATO DELL’ORRENDO MISFATTO, QUANDO CI SARA’ IL PROCESSO NEGHIAMOGLI  LO SCONTO DI PENA CHE IL RITO ABBREVIATO PREVEDE.

QUELLA RAGAZZA DI SOLI 15 ANNI PAGHERA’ PER TUTTA LA VITA…..

A CERTE PERSONE IL CARCERE NON PUO RIEDUCARE….

LA PREGO QUELLA “BAMBINA” E FIGLIA DI TUTTI NOI…

FACCIA QUALCOSA LEI CHE E UNA PERSONA SENSIBILE CHE HA VISSUTO UN GRANDE “DRAMMA”

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *