Le Enoteche Regionali di Langhe e Roero ripartono dal progetto «Vinsieme»

Un’iniziativa promossa dalla Regione Piemonte e dal Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale che vedrà le Enoteche del territorio unite in un percorso esperienziale volto alla valorizzazione dei vini tipici e dei prodotti agroalimentari della filiera corta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 La ripartenza di Langhe e Roero passa anche dalla riapertura delle Enoteche Regionali, imprescindibili punti di riferimento per conoscere e vivere la cultura e il gusto di queste colline.

Una riapertura che, quest’estate, avverrà attraverso un programma condiviso, che vede collaborare congiuntamente quattro importanti «presidi del territorio»: l’Enoteca Regionale Piemontese Cavour, l’Enoteca Regionale del Barolo, l’Enoteca Regionale del Barbaresco l’Enoteca Regionale del Roero.

 

VINSIEME

 

«Visita, gusta, condividi». Questi i caposaldi di Vinsieme, progetto realizzato grazie al contributo della Regione Piemonte e del Feasr, il Fondo Europeo agricolo per lo sviluppo rurale. Visita il territorio di Langhe e Roero; gusta i frutti di queste terre custoditi dalle Enoteche Regionali; condividi la tua esperienza raccontandola sui social e seguendo il sito del progetto, dove vengono raccontate “notizie e delizie” delle colline diventate Patrimonio Unesco.

Vinsieme è un percorso esperienziale e immersivo attraverso quattro aree cardine del territorio di Langhe e Roero, che ciascuna Enoteca Regionale ha il compito di raccontare nelle sue sfumature. La formidabile tradizione enologica dell’Albese raccolta dall’Enoteca Regionale Piemontese Cavour, che ha sede nel castello un tempo dimora del Conte Camillo Benso; la felice complessità delle colline del Barolo, dove ogni vigna ha una storia a sé stante; l’eroismo dei produttori di Barbaresco, piccola denominazione che oggi svetta tra i più importanti rossi a livello internazionale; lo straordinario paesaggio del Roero, la cui biodiversità influisce direttamente sul carattere dei vini.

Vinsieme è un progetto di valorizzazione della filiera corta. Oltre ai vini tipici, ciascuna Enoteca Regionale diverrà ambasciatrice delle eccellenze del proprio territorio, mostrando la ricchezza dei rapporti che intercorrono tra enologia, gastronomia e produzioni agroalimentari. I visitatori, in un unico luogo, potranno apprezzare l’intero “panorama del gusto” che rende Langhe e Roero una delle più ambite mete italiane del turismo enogastronomico: prodotti simbolo come il miele, le Nocciole Igp Piemonte, i formaggi Dop piemontesi, la Pera Madernassa, la cugnà, le marmellate, la polenta, le farine locali, il tartufo, i dolci tipici e le grappe.

Vinsieme, infine, unisce le Enoteche Regionali nella comunicazione, attraverso la produzione congiunta di materiali di divulgazione fisici e digitali. Il portale del progetto (www.vinsieme.it); la mappa del percorso tra le Enoteche Regionali e le eccellenze locali; e il programma condiviso degli appuntamenti che, se la situazione pandemica lo permetterà, impegnerà le Enoteche fino al prossimo autunno.

 

 

 

 

 

 

 

 

LE INIZIATIVE DELLE ENOTECHE REGIONALI RACCONTATE DAI LORO PRESIDENTI

 

Roberto Bodrito, Presidente dell’Enoteca Regionale Piemontese Cavour

L’Enoteca Regionale Piemontese Cavour riparte da un grande evento: il “Compleanno dell’Unesco”, di cui celebreremo il settimo anniversario sabato 19 giugno, con concerto all’aperto. La cornice del “Compleanno Unesco” sarà l’occasione per inaugurare una mostra davvero innovativa: il Museo in vigna. Un progetto di altissimo livello enoturistico che ci ha visti impegnati negli ultimi anni per creare il primo museo a cielo aperto in cui i visitatori possono scoprire le principali lavorazioni dell’uva direttamente tra i filari che hanno reso famose le nostre colline.

 

Federico Scarzello, Presidente dell’Enoteca Regionale del Barolo

L’Enoteca Regionale del Barolo riaprirà durante il mese di giugno con orario speciale, rispettando le norme vigenti di sicurezza. Riaprire è per noi un segno di fiducia verso il turismo estivo, che certamente raggiungerà Barolo nell’anno in cui il nostro borgo è stato eletto “Città del Vino 2021”: un evento che, sotto la guida della Barolo & Castles Foundation, ci vedrà impegnati fino ad autunno inoltrato in molte iniziative di supporto e promozione dell’enoturismo. Tra gli appuntamenti gestiti dall’Enoteca confermiamo Calici di Stelle, la grande degustazione di Barolo “illuminata” dalle stelle cadenti di San Lorenzo.

 

Massimo CaniggiaPresidente dell’Enoteca Regionale del Barbaresco

Fino a luglio, l’Enoteca Regionale del Barbaresco sarà provvisoriamente ospitata nei locali del Comune, dove si è trasferita in seguito alla ristrutturazione della sede storica. Per tutte le domeniche di giugno e luglio proporremo Domenica alla scoperta dei prodotti di filiera, degustazione di vini e prodotti locali. Nel mese di agosto l’Enoteca riaprirà le porte nella ex Confraternita di San Donato: una sede “smart” completamente rinnovata nell’arredamento, con nuovi supporti multimediali. A ottobre ritornerà Piacere Barbaresco, i weekend di degustazione alla presenza dei produttori. E, se le condizioni sanitarie lo premetteranno, presso i ristoranti della zona si svolgerà il tradizionale Barbaresco a Tavola, durante il quale si potranno degustare 60 diverse etichette dell’annata 2018.

 

Marco Perosino, Presidente dell’Enoteca Regionale del Roero

L’Enoteca Regionale del Roero è stata riaperta il 19 maggio di quest’anno, in occasione della tappa Biella-Canale del Giro d’Italia. La carovana del Giro è stata un’iniezione di energia e fiducia che ci ha portato a rilanciare alcune iniziative per l’estate-autunno. A luglio promuoveremo il “Dopo Tappa”, evento dedicato al Giro d’Italia con ospiti, degustazioni e una cicloturistica sulle colline del Roero. A settembre, invece, siamo fiduciosi di poter svolgere una serie di iniziative enogastronomiche a supporto e promozione dell’enoturismo autunnale, che certamente tornerà a frequentare il territorio.

ADERISCONO AL PROGETTO VINSIEME

 

ENOTECA REGIONALE PIEMONTESE CAVOUR

Fondata nel 1967, è la prima Enoteca Regionale ad essere stata costituita per la valorizzazione e la promozione delle produzioni vitivinicole piemontesi, la seconda in Italia. Ha sede nelle cantine del Castello di Grinzane Cavour, riconosciuto nel 2014 «sito specifico» dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato, oggi Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco. Oltre all’Enoteca, il Castello ospita un museo etnografico, un museo storico con i cimeli del Conte Camillo Benso di Cavour (di cui fu la dimora) e il ristorante Al Castello guidato dallo chef stellato Marco Lantieri. L’Enoteca è una delle più prestigiose e frequentate vetrine della miglior produzione enologica piemontese, con etichette rigorosamente selezionate dalle aree più vocate. Accanto al vino offre un’ampia scelta delle eccellenze agroalimentari tipiche del Piemonte e ogni anno è sede di prestigiosi eventi legati alla promozione turistica e alla valorizzazione paesaggistica del territorio.

www.castellogrinzane.com/it/enoteca

 

ENOTECA REGIONALE DEL BAROLO

Fondata nel 1982, ha sede nelle suggestive cantine del Castello Falletti di Barolo. È divisa in tre sezioni: una espositiva, una di degustazione (con oltre 30 etichette), e una di vendita delle bottiglie messe a disposizione dai produttori. L’Enoteca ha una funzione squisitamente didattica: ogni giorno vengono presentate etichette provenienti dalle diverse aree di produzione del Barolo per illustrare tutte le “anime” e la complessità della denominazione. All’interno dell’Enoteca si sviluppa il progetto Gusti in Castello, finalizzato alla realizzazione di una filiera corta multi-prodotto composta dalle più rinomate produzioni agroalimentari di “nicchia” della provincia Cuneese.

www.enotecadelbarolo.it

 

ENOTECA REGIONALE DEL BARBARESCO

Inaugurata nel 1986 a Barbaresco, l’Enoteca è il punto di riferimento per la promozione e la valorizzazione dell’omonima denominazione. Ha sede nella ex Confraternita di San Donato, che si affaccia sulla piazza principale del paese, e ospita etichette provenienti da quasi 140 aziende della zona. Al vino si affianca il progetto Barba-gusti, che contribuisce a valorizzare i prodotti di filiera attraverso la promozione e vendita delle eccellenze agroalimentari della zona: nocciole, miele, cereali, cugnà e marmellate.  L’Enoteca gestisce attività di promozione e valorizzazione turistica del territorio e organizza manifestazioni e di attività di degustazione in diversi momenti dell’anno.

www.enotecadelbarbaresco.com

 

ENOTECA REGIONALE DEL ROERO

L’Enoteca Regionale del Roero raggruppa i principali produttori vitivinicoli del Roero. La sede è a Canale, nell’ex-Asilo Infantile “Regina Margherita”, complesso edilizio del XIX secolo, accuratamente restaurato. Al pian terreno ospita il punto vendita con l’esposizione dei vini, l’ufficio turistico “Roero Turismo” e l’Osteria dell’Enoteca. Al piano superiore dello stesso edificio ha invece sede il ristorante «All’Enoteca» dello chef stellato Davide Palluda. Al visitatore vengono proposte in degustazione e vendita le denominazioni del territorio: Roero e Roero Arneis, Langhe Favorita, Barbera d’Alba, Nebbiolo d’Alba, Langhe Nebbiolo, Birbèt, oltre alle grappe e ai prodotti tipici del Roero. All’interno dell’Enoteca è nata la Biblioteca dei sapori del Roero 2.0, una sezione che attraverso video e materiali didattici-emozionali aiuta il visitatore a percepire la ricchezza del territorio in chiave enogastronomica e paesaggistica.

www.enotecadelroero.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *