Sharewood presenta “Ponza cambia la musica”

Il nuovo progetto, che unisce la formazione all’attività di destination management, coinvolgerà i giovani in un’esperienza sonora immersiva nella natura, con lo scopo di dare uno stimolo imprenditoriale agli abitanti dell’isola e generare nuove opportunità di sviluppo, attraverso la riscoperta del territorio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Creare sviluppo coinvolgendo i giovani. Nasce con questo obiettivo “Ponza cambia la musica”, l’iniziativa presentata durante la BIT Digital Edition 2021 da Sharewood e ideata, in collaborazione con la parrocchia dei Santi Silverio e Domitilla, l’arcidiocesi di Gaeta e Federica Piccoli di Genius Loci, per riconnettere i ragazzi con il proprio territorio, creando una nuova offerta di turismo esperienziale, partecipativo e sostenibile.

 

laboratori, in programma a settembre, rivolti ai residenti sull’isola tra i 16 e i 25 anni, offriranno la possibilità di vivere un’esperienza musicale a stretto contatto con la natura che li circonda.

 

Accompagnati dal producer e cantautore Gianluca Veronal, i partecipanti potranno riscoprire i luoghi dell’isola da un punto d’ascolto completamente diverso, attraverso la registrazione dei suoni della natura nei luoghi più evocativi delle Isole Ponziane. Una volta raccolto il materiale sonoro, questo verrà finalizzato per comporre la colonna sonora del luogo e costituirà un nuovo e innovativo strumento per promuovere il territorio.

 

Il progetto, che ha conquistato il secondo posto al “Grand Innovation Tour”, la startup competition lanciata dalla Regione Lazio, tramite Lazio Innova, unisce la formazione all’attività di destination management: un laboratorio di co-creazione e contaminazione di due industrie, quella creativa e turistica, con l’obiettivo di dare uno stimolo imprenditoriale ai giovani dell’isola di Ponza, riscoprendo il proprio luogo d’origine e generando nuove opportunità di sviluppo.

 

l turista di domani non sarà più un viaggiatore, ma un cittadino temporaneo che sarà conquistato tanto dalle offerte turistiche quanto dal quadro valoriale che riconoscerà nella destinazione – il commento di Giulia Trombin, COO & Co-Founder di Sharewood – per questo motivo è necessario che le destinazioni ripensino ad un posizionamento come stile di vita, modo di essere e di pensare che parte proprio dai suoi abitanti: i primi veri brand ambassador del luogo in cui vivono”.  

 

Proseguono intanto anche i “Viaggi in Musica” nati per riscattare i due settori maggiormente colpiti dall’emergenza sanitaria: il turismo, l’arte e la cultura. Il progetto ha due anime: la prima legata alla sfera esperienziale in loco, non focalizzata su un artista specifico, ma su un genere musicale o una tradizione locale; la seconda legata invece agli artisti con viaggi personalizzati ed esclusivi che gli artisti potranno vivere con un gruppo ristretto di fan.

 

 

viaggi.sharewood.io/viagginmusica/

 

 

Sharewood è il punto di riferimento per i viaggiatori che desiderano vivere esperienze autentiche, avventurose e sostenibili. Una Travel tech Company che permette la prenotazione di esperienze giornaliere e viaggi natura e sport outdoor. Sharewood crede che l’avventura sia una componente centrale della vita. Per questo si impegna affinchè i viaggiatori possano vivere ovunque “Epic outdoor moments”. L’obiettivo è cambiare la vita delle persone regalando loro esperienze autentiche e indimenticabili. Vivere un’esperienza outdoor è un’occasione per conoscere il mondo in cui vivi, rispettare la natura gli usi e le tradizioni delle persone che incontri. Sharewood crede che il cambiamento sia la chiave dell’innovazione e per farlo parte dalle persone: emoziona i viaggiatori, valorizza i partner locali. Sharewood seleziona le migliori offerte di tour in bicicletta, attività in rafting, escursioni di trekking, lezioni e corsi di sci, snowboard, surf, windsurf e kite, viaggi avventura come safari, spedizioni per osservare l’aurora boreale, pacchetti multisport, surfcamp e tanto altro, personalizzabili e facilmente prenotabili online dagli Adventure Travellers e Outdoor Enthusiast. Sharewood è presente in Italia e in 42 nazioni in tutto il mondo. La sostenibilità e il rispetto per le comunità locali sono valori fondanti di Sharewood, per questo i viaggiatori che scelgono i viaggi sostenibili offerti da Sharewood possono salvare il mare da 150 bottiglie di plastica versando parte della quota di viaggio al progetto LifeGate PlasticLess.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *